Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

 
Home Page You Tube   Pinterest   Twitter   Linkedin   You Tube   English version   
CREARE E GESTIRE L'IMPRESA | SVILUPPARE L'IMPRESA | INFO ECONOMICA | TUTELARE L'IMPRESA | PROMOZIONE DEL TERRITORIO
Homepage > Tutelare l'impresa e il consumatore > Sanzioni

Cosa fare quando si riceve un’ordinanza-ingiunzione di pagamento

L’ordinanza-ingiunzione è un titolo esecutivo.

Chi riceve un’ordinanza-ingiunzione ha l’obbligo di pagare la somma indicata e le spese di procedimento entro 30 giorni dalla notifica, seguendo le istruzioni indicate nell’ordinanza stessa.

Se nell’ordinanza è riportato il responsabile in solido, il pagamento va fatto una sola volta (o dal trasgressore o dall’obbligato in solido) ed è liberatorio per entrambi.

Inoltre, per evitare la procedura di esecuzione forzata, il trasgressore deve presentare tempestivamente copia dei versamenti effettuati all’Ufficio Protesti e Sanzioni.

Contro l’ordinanza-ingiunzione è possibile presentare ricorso, entro 30 giorni dalla notifica, all’autorità giudiziaria territorialmente competente.


Ultima modifica: 3/8/2018