Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

 
Home Page You Tube   Pinterest   Twitter   Linkedin   You Tube   English version   
CREARE E GESTIRE L'IMPRESA | SVILUPPARE L'IMPRESA | INFO ECONOMICA | TUTELARE L'IMPRESA | PROMOZIONE DEL TERRITORIO
Homepage > Tutelare l'impresa e il consumatore > Crisi d'Impresa - Introdotta la nuova procedura di Composizione

Crisi d'Impresa - Introdotta la nuova procedura di Composizione

Dal 25 agosto è in vigore il Decreto Legge n. 118/2021 il cui Capo I (articoli 1-23) è dedicato a  "Misure urgenti in materia di crisi d'impresa e di risanamento aziendale". 

Con tale provvedimento (la cui conversione in legge è in fase di esame) è stata introdotta la procedura di composizione negoziata della crisi di impresa, la cui operatività è prevista per il 15 novembre 2021 e finalizzata al superamento di situazioni di squilibrio patrimoniale o economico-finanziario che rendono probabile la crisi o l'insolvenza.

Quando si trovi in tali situazioni e risulti ragionevolmente perseguibile il risanamento della sua impresa, pertanto, l'imprenditore commerciale o agricolo potrà presentare istanza di nomina di un esperto alla Camera di Commercio nel cui ambito territoriale si trova la sede legale, compilando apposito modello su piattaforma telematica che sarà accessibile dal sito web istituzionale della Camera stessa. Tale esperto è un professionista indipendente con il  compito di agevolare le trattative tra l'imprenditore, i creditori ed eventuali altri soggetti interessati. 

Per essere nominati come esperti, i professionisti devono essere iscritti a un elenco che sarà tenuto presso la Camera di Commercio del capoluogo di Regione e la relativa nomina avverrà ad opera di una Commissione istituita presso tale Camera (per maggiori informazioni consulta il link: https://www.camera-arbitrale.it/it/news/composizione-negoziata-della-crisi-di-impresa.php?id=1008 ). I professionisti che possono essere inseriti nell'elenco sono: 

  • gli iscritti da almeno cinque anni all'albo dei dottori commercialisti ed esperti contabili;
  • gli iscritti da almeno cinque anni all'albo degli avvocati che documentano di aver maturato precedenti esperienze nel campo della ristrutturazione aziendale e della crisi d'impresa; 
  • gli iscritti da almeno cinque anni all'albo dei consulenti del lavoro che documentano di avere concorso, almeno in tre casi, alla conclusione di accordi di ristrutturazione dei debiti omologati o di accordi sottostanti a piani attestati o di avere concorso alla presentazione di concordati con continuità aziendale omologati. 
  •  coloro che, pur non iscritti in albi professionali, documentano di avere svolto funzioni di amministrazione, direzione e controllo in imprese interessate da operazioni di ristrutturazione concluse con piani di risanamento attestati, accordi di ristrutturazione dei debiti e concordati preventivi con continuità aziendale omologati, nei confronti delle quali non sia stata successivamente pronunciata sentenza dichiarativa di fallimento o sentenza di accertamento dello stato di insolvenza  

Il DL n. 118/2021 ha ha demandato a un Decreto Direttoriale del Ministero della Giustizia la definizione di diversi aspetti per rendere operativa la procedura, in merito alla piattaforma alla formazione specifica degli esperti nonchè al modello per l'istanza on line. Tale Decreto è stato emanato il 28 settembre 2021 e disciplina anche l'autodiagnosi da parte dell'imprenditore e il protocollo di conduzione della composizione negoziata, 

Attraverso il proprio sito www.pv.camcom.it (Tutelare l'Impresa) e CameraInforma l'Ente fornirà ulteriori aggiornamenti.

Per informazioni:

conciliazione@pv.camcom.it
tel. 0382.393 221 - 227 - 230 - 211

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Ultima modifica: 13/10/2021