Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

 
Home Page Pinterest   Twitter   You Tube   English version   
CREARE E GESTIRE L'IMPRESA | SVILUPPARE L'IMPRESA | INFO ECONOMICA | TUTELARE L'IMPRESA | PROMOZIONE DEL TERRITORIO
Homepage > Tutelare l'impresa e il consumatore > Protesti

Registro informatico dei protesti

Il Registro è una banca dati nazionale nella quale sono inseriti i protesti per mancato pagamento di cambiali, di vaglia cambiari, di assegni bancari e postali.

Le notizie del Registro sono conservate per cinque anni dalla data di iscrizione, qualora – nel frattempo – non ne siano state disposte  la cancellazione o la sospensione.

La Camera di Commercio

  • inserisce mensilmente nel Registro Protesti gli Elenchi nominativi trasmessi dai pubblici ufficiali levatori (notai, segretari comunali, ufficiali giudiziari);
  • provvede alla ricezione, all’istruttoria e alla esecuzione, se conformi ai requisiti previsti dalla normativa vigente, delle istanze di cancellazione dal Registro Informatico dei Protesti levati in provincia;
  • fornisce informazioni sui protesti levati sul territorio nazionale nell’ultimo quinquennio, nei confronti di persone e imprese, attraverso il rilascio di visure e certificati.

I pubblici ufficiali abilitati nella circoscrizione territoriale di competenza sono:

L’attività della Camera di Commercio in materia di protesti è disciplinata dalla legge n. 235/2000.

Il Registro Informatico dei Protesti è accessibile al pubblico.

Per verificare se si è  iscritti nel Registro o per verificare l’assenza di protesti a carico di un determinato soggetto (persona fisica o impresa) a livello nazionale, relativa agli ultimi 5 anni, è possibile chiedere, agli sportelli di una qualunque Camera di Commercio, una visura protesti o un certificato.

La visura contiene gli estremi identificativi del protesto: tipologia dell’effetto, importo, scadenza, data della levata, numero di repertorio.

Il certificato contiene solo l’indicazione di “esistenza/non esistenza protesti”, in relazione al nominativo soggetto a ricerca.

Il costo del servizio per la ricerca di ogni nominativo, anche con esito negativo, è di € 2,00 per il rilascio di visura e di € 5,00 per il rilascio di certificato, oltre all’imposta di bollo se dovuta.

E’ possibile effettuare ricerche protesti e richiedere visure e certificati on line con , Telemaco, per coloro che hanno stipulato una convenzionePay e con i distributori ufficiali delle banche dati di Infocamere.

Dal 1° gennaio 2012 sui certificati viene apposta la dicitura: “il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”; infatti dall’entrata in vigore della legge n. 183/2011 le Pubbliche Amministrazioni e i gestori di pubblici servizi non possono più richiedere la presentazione, da parte di privati, di certificati rilasciati da altre Pubbliche Amministrazioni.

 

 


A chi rivolgersi

Protesti e Sanzioni

via Mentana 31 - 27100 Pavia- PIANO TERRA

Tel.: 0382 393230
Fax: 0382 393243
E-mail: protesti@pv.camcom.it

Responsabile: Anna Maria Novarini

Attività dell'ufficio presenti sul sito:
Concorsi a premio   Cancellazione   Norme di riferimento   Cancellazione per avvenuto pagamento   Cancellazione per avvenuta riabilitazione   Cancellazione per illegittimità o erroneità della levata   Annotazione dell'avvenuto pagamento   Tempi   Informazioni utili per problemi di accesso al credito   

Ultima modifica: 25/7/2018