Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

 
Home Page Pinterest   Twitter   You Tube   English version   
CREARE E GESTIRE L'IMPRESA | SVILUPPARE L'IMPRESA | INFO ECONOMICA | TUTELARE L'IMPRESA | PROMOZIONE DEL TERRITORIO
Homepage > Tutelare l'impresa e il consumatore > Credito al consumo

Cos'è

Il credito al consumo è costituito da ogni forma di finanziamento o di dilazione di pagamento effettuata a favore del consumatore. Può essere concesso attraverso prestiti personali, carte di credito a rimborso reale, prestiti finalizzati all’acquisto di uno specifico bene o servizio, aperture di credito in conto corrente. Una forma particolare è costituita dal prestito contro cessione del quinto (riguarda i dipendenti, i pensionati, i prestatori d’opera continuativa).

L’obbligo di restituire il capitale e di corrispondere gli interessi avviene assolto gradualmente nel tempo attraverso pagamenti periodici (le rate), di regola con cadenza mensile. Il consumatore beneficiario del prestito è inoltre tenuto a pagare le spese necessarie per la conclusione del contratto.

Proprio in quanto è caratterizzato dalla finalità di sostenere il consumo, questa tipologia di credito è particolarmente tutelata dalla legge, in quanto il consumatore si trova spesso ad essere la parte più debole e quindi esposta a rischi di sovraindebitamento e di insolvenza, causati dall’avere mal compreso e interpretato la reale portata degli impegni assunti.

Per questo la legge prevede la massima trasparenza nella pubblicizzazione e nella redazione dei contratti che abbiano ad oggetto il credito al consumo, con particolare riguardo alla necessità di individuazione chiara di elementi essenziali, quali la durata del prestito, l’importo totale dovuto, le spese amministrative, il tasso di interesse (fisso o variabile), il tasso di interesse globale (TAEG), inteso come la spesa totale del credito a carico del consumatore, comprensiva del rimborso di capitale, delle spese di apertura della pratica, del versamento degli interessi e degli ulteriori carichi derivanti dalle assicurazioni o garanzie richieste dal creditore.

Per facilitare la comprensione delle regole fondamentali delle forme di finanziamento finalizzate al consumo, Unioncamere Lombardia e la Regione Lombardia, in collaborazione con ISDACI (Istituto scientifico per l’arbitrato, la mediazione e il diritto commerciale) hanno redatto un’apposita guida, Il Credito al consumo - Nuove tutele e nuovi adempimenti e una raccolta di domande e risposte, visionabili direttamente da questa pagina.

 

Iniziative di formazione

Credito al Consumo come strumento di microcredito - 12 ottobre 2012

Spesso la microimpresa  si trova, al pari del consumatore, in una posizione di debolezza quando si tratta di reperire gli strumenti conoscitivi necessari per condurre una contrattazione delle clausole contenute nei contratti bancari, finalizzati all'accesso al credito. L’aspirante imprenditore e il titolare della microimpresa possono trovarsi esposti a rischi di sovraindebitamento e di insolvenza, causati dall’avere mal compreso e interpretato la reale portata degli impegni assunti.

           Nel seminario organizzato presso la CCIAA di Pavia il 12/10/2012 si è affrontata la tematica del Credito al Consumo come strumento di microcredito.

           L'intervento del dr. Maurizio Berruti, esperto del Consorzio Camerale per il Credito e la Finanza, ha affrontato le seguenti tematiche:

  • Come deve essere condotto il rapporto con le banche. Le nozioni base per l’accesso al credito.
  • Modalità per rendere bancabile un progetto. Quali sono gli elementi che le banche prendono in considerazione nella valutazione del merito creditizio.
  • Il credito al consumo quale strumento di finanziamento indiretto. Come si effettua un corretto benchmarking delle diverse offerte attraverso  il TAEG.
  • Il budget di cassa per conoscere l’effettivo fabbisogno finanziario ed evitare il pericolo di ricorrere a canali usurai.

Di seguito sono scarirabili le slide presentate durante il seminaro:

Il Budget di cassa (PPT 359 kb)

Come condurre il contratto bancario (PPT 1646 kb)

Mini glossario: per saperne di più sul credito al consumo e sui mutui (PPT 350 kb)

Quanto costa effettivamente il denaro? (PPT 550 kb)

La condotta da tenere nei rapporti con soggetti finanziari (PPT 537 kb)


A chi rivolgersi

Conciliazione - Brevetti
via Mentana 27 - 27100 Pavia- 1° PIANO

Tel.: 0382 393227
Fax: 0382 393243
Email: ufficiobrevetti@pv.camcom.it

Responsabile: Maria Lucrezia Pagano

 

 

Attività dell'ufficio presenti sul sito:
Tutela del consumatore   Arbitrato   Contratti tipo   Moduli e costi   Mediatore   

Ultima modifica: 26/8/2016