Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

 
Home Page Pinterest   Twitter   You Tube   English version   
CREARE E GESTIRE L'IMPRESA | SVILUPPARE L'IMPRESA | INFO ECONOMICA | TUTELARE L'IMPRESA | PROMOZIONE DEL TERRITORIO
Homepage > Tutelare l'impresa e il consumatore > Servizio metrico

AVVISO

Il 18 settembre 2017 è entrato in vigore il decreto 21 aprile 2017, n. 93 (PDF 1408 kb) relativo al nuovo Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alle normative nazionali e europee.

Il nuovo decreto abroga una serie di regolamenti e decreti ministeriali e, in sintesi:

  • semplifica il quadro normativo vigente, attraverso la codificazione di molte delle norme di riferimento e l'unificazione della normativa riguardante i controlli su strumenti nazionali e strumenti MID;
  • estende la disciplina dei controlli metrologico-legali a tutti gli strumenti di misura in servizio regolati dalle normative MID e NAWI, da direttive anteriori o esclusivamente da norme nazionali;
  • armonizza i requisiti degli Organismi (ex Laboratori Metrologici) che eseguono la verificazione periodica (accreditamento obbligatorio ad una delle seguenti norme tecniche: UNI CEI EN ISO/IEC 17020:2012 - 17025:2005, come laboratorio di taratura - 17065:2012).

Il decreto ha previsto che gli organismi già riconosciuti da Unioncamere per gli strumenti di tipo MID e dalle Camere di commercio per gli strumenti di tipo non MID possono continuare a effettuare le verifiche periodiche in conformità alle disposizioni dei decreti abrogati che non trovano corrispondenza nel nuovo decreto, per un periodo massimo di 18 mesi.

L’Ufficio Metrico della Camera di Commercio continuerà a effettuare la vigilanza sull'operato degli Organismi che eseguono la verifica periodica, tutelando questi ultimi, gli stessi titolari degli strumenti (ex Utenti Metrici) che i consumatori e, per tali prestazioni, non emetterà alcun tipo di fatturazione

Proroga periodo transitorio

Nuove disposizioni dal D.L. n. 34/2019 - Proroga del periodo transitorio al 30 giugno 2020
E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 100 del 30 aprile 2019, il Decreto-Legge 30 aprile 2019, n. 34, recante "Misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi".
Il decreto-legge - in vigore dal 1° maggio 2019 - all'art. 42 dispone la riapertura del periodo transitorio di cui all'art. 18, comma 2, del D.M. 21 aprile 2017, n. 93, che si ricorda essere terminato il 18 marzo scorso. In particolare, il richiamato art. 42, al comma 1, dispone che tale periodo transitorio "è prorogato al 30 giugno 2020 per gli organismi abilitati ad effettuare verificazioni periodiche in conformità alle disposizioni abrogate dall'art. 17 (del D.M. n. 93/2017) che, alla data del 18 marzo 2019, dimostrino l'avvenuta accettazione formale dell'offerta economica di accreditamento".
Pertanto, tutti gli organismi abilitati ad effettuare verificazioni periodiche in conformità alle disposizioni abrogate dall'articolo 17 del citato D.M. n. 93/2017, che alla data del 18 marzo 2019, dimostrino l'avvenuta accettazione formale dell'offerta economica di accreditamento, possono riprendere, a decorrere dal 1° maggio 2019, lo svolgimento delle attività di verificazione periodica interrotte in tale data, senza ulteriori adempimenti, limitatamente agli strumenti di misura per i quali è stato riconosciuto/autorizzato da Unioncamere e/o dalle Camere di commercio ai sensi della normativa previgente al citato D.M. 93/2017.
Gli organismi che non hanno presentato domanda di accreditamento entro il 18 marzo 2019 possono continuare ad operare fino al 30 giugno 2020 a decorrere dalla data della domanda, da presentarsi entro il termine del 30 settembre 2019, dimostrando l'avvenuta accettazione formale dell'offerta economica relativa all'accreditamento.

Provinciale Metrico
via Mentana 27 - 27100 Pavia – 1° PIANO

Tel.: 0382 393291 geom.Maurizio Galli
Email: ufficiometrico@pv.camcom.it
Responsabile: dott.Vittorio Gallo

 

Cos'è

Tra i compiti della Camera di Commercio rientrano le funzioni in materia di metrologia legale che ha lo scopo di garantire la correttezza nelle transazioni commerciali quando vengono utilizzati strumenti per pesare e/o misurare in rapporti commerciali con terzi compresa l'applicazione delle unità di misura. Pertanto chiunque utilizzi con queste finalità gli strumenti di cui sopra viene definito "Titolare dello Strumento".


In particolare l'Ufficio Metrico della Camera di Commercio svolge i seguenti compiti:

  1. sorveglianza sugli strumenti di misura utilizzati dai Titolari degli Strumenti;
  2. sorveglianza sull’esecuzione della verificazione periodica eseguita dagli Organismi;
  3. rilascio della concessione di conformità metrologica ai fabbricanti metrici, iscrizione nel Registro dei "Fabbricanti Metrici" e tenuta dello stesso
  4. assegnazione del marchio di identificazione per metalli preziosi e tenuta del Registro degli "Assegnatari dei metalli preziosi" e vigilanza sugli orafi detentori di tale marchio;
  5. formazione dell'elenco "Titolari degli Strumenti";
  6. sorveglianza sulle officine che operano sui cronotachigrafi CEE e sui tachigrafi digitali;
  7. ricezione richieste di autorizzazione ad effettuare operazioni di montaggio e riparazione sui tachigrafi digitali o modifiche delle stesse;
  8. sorveglianza sui prodotti preconfezionati per quanto attiene le norme sui preimballaggi in massa e volume;
  9. sorveglianza sui convertitori di volume per gas metano;
  10. sorveglianza distributori di carburante;
  11. formazione elenco contatori del gas e dispositivi di conversione MID
  12. formazione elenco contatori dell'acqua e contatori di calore MID
  13. formazione elenco contatori energia elettrica attiva

Per adempiere alle funzioni di vigilanza, l’Ispettore Metrico nonché Ufficiale di Polizia Giudiziaria della Camera di Commercio si presenta presso i soggetti sottoposti a verifica munito di tesserino di riconoscimento, recante il logo della Camera di Commercio, il nominativo e la qualifica.Qualora il titolare o l’operatore intendano  verificare l’identità degli ispettori, potranno rivolgersi alla Camera di Commercio - Servizi Anagrafici e Ispettivi: tel. 0382–393226, all'Ufficio Metrico: tel. 0382-393291, oppure all’U.R.P.: tel. 0382-393250. Si evidenzia che la mancata collaborazione con gli organi ispettivi può configurare illecito amministrativo sanzionabile ai sensi della normativa vigente.

Per ulteriori informazioni contattare l'Ufficio Metrico - via Mentana, 27 - Pavia - tel 0392393291 - e-mail - ufficiometrico@pv.camcom.it - pavia@pv.legalmail.camcom.it

Banca dati dei Titolari degli strumenti

La Camera di Commercio forma l'elenco dei Titolari degli strumenti. Tale elenco, contenente le generalità, il luogo di esercizio di ogni utente, l'attività e ogni altra informazione in funzione delle scadenze della verifica periodica, è a disposizione della pubblica amministrazione e può essere consultato dai Titolari degli Strumenti.

Norme di riferimento


A chi rivolgersi

Provinciale Metrico
via Mentana 27 - 27100 Pavia – 1° PIANO

Tel.: 0382 393291 Maurizio Galli
Fax: 0382 393209
Email: ufficiometrico@pv.camcom.it

Responsabile: Vittorio Gallo

Attività dell'ufficio presenti sul sito:
Strumenti di misura   Metalli preziosi   Tachigrafi   

Ultima modifica: 20/5/2020