Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

 
Home Page You Tube   Pinterest   Twitter   Linkedin   You Tube   English version   
CREARE E GESTIRE L'IMPRESA | SVILUPPARE L'IMPRESA | INFO ECONOMICA | TUTELARE L'IMPRESA | PROMOZIONE DEL TERRITORIO
Homepage > Creare e gestire l'impresa > Ambiente > Registro produttori pile e accumulatori

Registro nazionale dei produttori di pile e accumulatori

In data 20 novembre 2008 è stato emanato il Decreto Legislativo n, 188 “Attuazione della Direttiva 2006/66/CE concernente pile, accumulatori e relativi rifiuti” pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 283 del 3 dicembre 2008 – Supplemento Ordinario n. 268.
L’art. 14 prevede l’istituzione, presso il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, del Registro nazionale dei soggetti tenuti al finanziamento dei sistemi di gestione dei rifiuti di pile e accumulatori.

Il produttore di pile e accumulatori soggetto agli obblighi di finanziamento del sistema, può immettere sul mercato tali prodotti solo a seguito di iscrizione telematica presso la Camera di Commercio di competenza.
Tale iscrizione deve essere effettuata entro 9 mesi dalla data di entrata in vigore del D.Lgs n. 188/2008 (18/12/2008) e quindi entro il 18 settembre 2009.
Questo termine, inizialmente fissato in 6 mesi dal decreto 188, è stato prorogato dal cosiddetto Provvedimento Anticrisi (Decreto Legge 1 luglio 2009 n. 78, art. 23 comma 11).

Sono tenuti all’iscrizione:

  • produttori nazionali
  • produttori non residenti nel territorio nazionale
  • sistemi collettivi di finanziamento.

Dal 17 novembre 2009 cambiano le procedure per la presentazione di pratiche di iscrizione e variazione al Registro Pile.
Sul sito www.registropile.it sono disponibili le guide operative per l’iscrizione e la compilazione delle pratiche oltre al link al portale www.impresa.gov al quale i soggetti devono collegarsi. Le tariffe per l’iscrizione al registro e le relative modalità di versamento sono stabilite da un apposito decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare:

  • tassa di concessione governativa di 168,00 euro sul c/c postale n. 8003 intestato a Agenzia delle Entrate – Ufficio di Roma 2 – Centro Operativo Pescara – Tasse Concessioni Governative – Codice causale 8617 altri atti
  • imposta di bollo di 14,62 euro sul c/c postale n. 10618270 intestato a Camera di Commercio – Via Mentana, 27 – 27100 Pavia causale Iscrizione Registro Pile, oppure tramite Telemaco Pay.

 

Comunicazione annuale: entro il 31 marzo

L'articolo 14 comma 2 del D.Lgs. 188/2008 prevede che entro il 31 marzo di ogni anno i produttori di pile e accumulatori iscritti al Registro Nazionale dei soggetti tenuti al finanziamento del sistema di gestione dei rifiuti di pile e accumulatori comunicano, per via telematica, alle Camere di Commercio i dati relativi alle pile ed accumulatori immessi sul mercato nazionale nell'anno precedente, suddivisi per tipologia.

La pratica è gratuita: non è previsto il versamento di alcun importo.
Ciascuno dei 2000 iscritti riceverà da Ecocerved una una mail che ricorda l'adempimento.

Dall'11 marzo 2010 gli iscritti dispongono dell'applicazione per presentare la comunicazione annuale.
L'accesso alla procedura informatica avviene, tramite dispositivo di firma digitale intestato al legale rappresentante o al soggetto da questi delegato, dal sito www.impresa.gov.it, scegliendo la voce "La mia scrivania" e, successivamente, tra i servizi on line, Ambiente e Registro Pile. Una volta effettuato l'accesso alla scrivania del Registro Pile è necessario scegliere la voce "Comunicazione Pile".
Il sistema propone i dati anagrafici comunicati al momento dell'iscrizione e l'elenco delle tipologie di pile e accumulatori che il produttore ha già iscritto al Registro.
L'impresa deve indicare i dati, espressi in pezzi e peso, delle pile o accumulatori immessi sul mercato nel 2009.
Se il produttore nel 2009 ha immesso sul mercato tipologie non presenti nell'elenco, dovrà aggiornare il registro con una pratica di variazione prima di presentare la comunicazione annuale.
La pratica così compilata deve essere trasmessa, via telematica e seguendo le istruzioni della procedura, al Registro Pile.
Una volta effettuato l'invio, il sistema rilascia una ricevuta di avvenuta presentazione: la pratica trasmessa è consultabile nella sezione "Archivio Pratiche".

La pratica viene inviata direttamente al destinatario finale (cioè il Ministero dell'Ambiente) senza necessità di alcun controllo e verifica da parte della Camera di Commercio


A chi rivolgersi

Ambiente
via Mentana 27 - 27100 Pavia

Tel.: 0382 393239 – 338 - 289
E-Mail: ambiente@pv.camcom.it

Dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12,30

 

Attività dell'ufficio presenti sul sito:
M.U.D   Albo gestori ambientali   Rifiuti Apparecchiature Elettriche e Elettroniche   Ambiente   SISTRI   

Ultima modifica: 7/6/2019